RetCond, professionisti del condominio in rete.

22 settembre 2020


di Francesco Schena

Superbonus 110%: 30 motivi per perdere il beneficio fiscale.


Il superbonus del 110% ha rallegrato milioni di cittadini italiani,  desiderosi di sistemare i propri immobili sia con la riqualificazione energetica che con il miglioramento sismico.


Se da una parte sono tante le buone intenzioni, dall'altra lo sono altrettanto i numerosi casi che rischiano di fare decadere il contribuente dal beneficio fiscale, con la conseguenza di dover restituire al Fisco l'intera detrazione, maggiorata di sanzioni ed interessi.


Senza la pretesa di risultare esaustivi ma con l'obiettivo di provare ad innalzare la soglia di attenzione del cittadino, proviamo ad elencare almeno 30 casi di rischio da tenere in debita analisi e considerazione:


  1. Simulazione/dissimulazione degli interventi
  2. Alterazione fraudolenta del contesto giuridico-immobiliare sul quale si interviene
  3. False o falsificate attestazioni/asseverazioni
  4. Falso o falsificato visto di conformità
  5. Falsa fatturazione
  6. Simulazione del diritto reale del beneficiario
  7. Simulazione del diritto di godimento personale del beneficiario
  8. Simulazione dello stato di convivenza per il beneficiario diverso dal proprietario
  9. Simulazione del grado di parentela/affinità per il beneficiario diverso dal proprietario
  10. Mancata comunicazione preventiva all’Asl competente, se prevista
  11. Mancato utilizzo del bonifico speciale per il pagamento delle spese che restano a carico del contribuente (sanabile con dichiarazione sostitutiva di atto notorio in cui il beneficiario dell’accredito attesti di aver ricevuto le somme e di averle incluse nella propria contabilità d’impresa)
  12. Mancata esibizione delle fatture o delle ricevute che dimostrano le spese effettuate, anche con sconto totale in fattura per cessione del credito d'imposta
  13. Mancata esibizione della ricevuta del bonifico speciale (per le spese residue) o se questa è intestata a persona diversa da quella che richiede la detrazione
  14. Violazione delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e di quelle relative agli obblighi contributivi (il contribuente non perde l’agevolazione se è in possesso di una particolare dichiarazione della ditta esecutrice dei lavori)  
  15. Mancato invio delle comunicazioni telematiche all'ENEA
  16. Mancato invio nei termini della Comunicazione dell’opzione all’AdE
  17. Attestazioni asseverate da chi non ne aveva abilitazione/titoli
  18. Interventi in assenza di titolo edilizio autorizzativo
  19. Interventi eseguiti con titolo ma in difformità
  20. Opere edilizie eseguite non rispettando le norme urbanistiche ed edilizie comunali
  21. Interventi con successivo annullamento del titolo autorizzativo
  22. Difetto di legittimità urbanistica dell'intero immobile o dell’unità immobiliare, salvo le violazioni di altezza, distacchi, cubatura o superficie coperta che non eccedano per singola unità immobiliare il due per cento delle misure prescritte o che siano preventivamente sanati (se sanabili) o ridotto in pristino lo stato dei luoghi legittimo precedente (i casi di edilizia libera possono essere dichiarati in tempo utile con autodichiarazione sostitutiva di atto notorio)
  23. False dichiarazioni rese ai sensi del DPR 445/2000 quando necessarie all'ottenimento del beneficio
  24. Mancata esibizione della dichiarazione del proprietario in favore del detentore
  25. Mancata esibizione della deliberazione assembleare
  26. Mancata esibizione degli stati di ripartizione delle spese con evidenza dei millesimi
  27. Mancata esibizione della copia di asseverazione trasmessa all’ENEA
  28. Mancata esibizione della copia di asseverazione antisismica deposita presso lo sportello unico del Comune
  29. Mancata esibizione dei versamenti IMU, quando dovuti
  30. Simulazione della residenza fiscale in Italia

Sei un privato, un condominio o un grande proprietario e vuoi accedere al Superbonus del 110%?


Affidati ai professionisti di RetCond per non rischiare di commettere errori. 


FORNIAMO ASSISTENZA E CONSULENZA COMPLETA:


- Studio preliminare di fattibilità oggettiva, soggettiva, fiscale e contabile;


- Assistenza nelle assemblee condominiali;


- Attestazione energetica ante e post lavori;


- Progettazione esecutiva;


- Direzione lavori;


- Sicurezza cantiere;


- Asseverazioni tecniche energetiche e di efficienza sismica;


- Asseverazioni di congruità delle spese;


- Visto di conformità;


- Invio telematico delle Comunicazioni a ENEA e Agenzia delle Entrate.


CONTATTACI


Pubblicità

Legge n. 81/2017



RetCond è una rete "pura" tra professionisti del  mondo immobiliare che opera in maniera non economica e priva di soggettività propria.


E' un modello di cooperazione integrata che consente al cliente finale di raggiungere i massimi risultati in termini  di competenza e qualità, con il minimo investimento.


Ogni singolo incarico è affidato ad un singolo professionista - iscritto al proprio Ordine o secondo L. n. 4/2013 - che si avvale del supporto professionale dell'intero team.


Ad oggi, le reti pure non prevedono pubblicità camerale.


(Parere MISE prot. n. 23331 del 28 gennaio 2020)

Collegamenti rapidi

Copyright © Tutti i diritti riservati


Questo sito Web non fa uso di cookie.


Privacy policy